Single Blog

  • Home
  • Testimoni di nozze: quanti se ne possono avere?
Testimoni di nozze: quanti se ne possono avere?

Testimoni di nozze: quanti se ne possono avere?

  • 16, lug 2018
  • By: Sara Vicale
  • No Comments
  • Matrimonio

Cari amici e care spose,

oggi vi voglio parlare di un argomento per voi interessante, ma che ogni volta che se ne parla vi fa venire mille dubbi e domande. Parlo dei testimoni. Questa figura secondo voi a cosa serve? In quanti devono e possono essere? Che mansione devono svolgere?

In questo articolo vi rivelerò nel dettaglio a cosa “servono” realmente. Ma non perdiamo altro tempo… non siete curiosi?

Quanti devono essere i testimoni di nozze?

 

testimoni testimoni

 

Iniziamo cercando di capire in quanti realmente possono essere. Dovete sapere che i testimoni di nozze per legge devono essere almeno due, quindi uno per parte. Questo vale sia per i riti civili che religiosi.

  • Se si tratta di un matrimonio religioso, il numero di testimoni di nozze è a descrizione del vostro parroco.
    Vi consiglio di parlarne prima con lui, in ogni caso potete scegliere di aumentare il numero fino ad un massimo di tre se volete coinvolgere nel vostro giorno più persone che sentite molto vicine. Ricordatevi che alla fine della cerimonia dopo aver fatto firmare gli sposi, il parroco chiamerà i due testimoni che dovranno mettere la doppia firma, se doveste averne di più come tre o quattro, gli altri metteranno una sola firma. Ma tutti firmeranno!
  • Vengono scelti (generalmente) all’interno della cerchia familiare oppure tra i vostri più cari amici, proprio per dare l’idea di unione profonda tra voi e loro.

 

A cosa servono i testimoni?

 

testimoni testimoni

 

All’interno del vostro matrimonio, i testimoni di nozze devono svolgere dei ruoli importanti, per questo motivo vi consiglio di scegliere in modo delicato quale potrebbe essere il vostro. Pensate a persone di cui vi fidate e con cui vorreste creare un legame molto forte all’interno della vostra vita.

  • Dovranno custodire le fedi nuziali durante la cerimonia. Verranno date al sacerdote se si tratta di rito religioso, allo sposo se si tratta di rito civile.
  • A fine cerimonia hanno il compito di firmare testimoniando la legalità della celebrazione appena avvenuta.
  • I testimoni dovranno essere molto vicini a voi sposi nel momento “preparativi” , ma soprattutto molto bravi nell’organizzarvi scherzi e addii al celibato e nubilato.

 

Per tradizione dovete ricordarvi che…

 

testimoni testimoni

 

  • I testimoni di nozze dovrebbero fare agli sposi un regalo importante come acquistare le fedi, ma se la vostra scelta dovesse ricadere su persone che non possono permetterselo a livello economico, rassicurateli che per voi è importate che quel giorno siano presenti loro, non il regalo materiale!
  • Dall’altra parte, gli sposi dovranno dedicarsi più attentamente nella scelta delle bomboniere o regalo vero e proprio conoscendo molto bene il testimone ed essendo a conoscenza del loro regalo.

 

Requisiti per fare il testimone

Le coppie che decidono di convolare a nozze con rito cattolico, devono essere battezzati e cresimati, dimostrandolo con documentazione rilasciata dalla Parrocchia in cui hanno eseguito il sacramento. Questa è una certezza. Ma quali sono i requisiti obbligatori del testimone?

  • Devono essere maggiorenni;
  • Devono essere in possesso dei loro diritti civili;

 

Requisiti non veri, miti da sfatare:

 

  • Non è vero che nel giorno del vostro matrimonio i testimoni di nozze devono essere di numero pari;
  • Non è vero che non possono fare da testimoni se divorziati, separati o risposati;
  • Non è vero che devono essere battezzati e non hanno l’obbligo di fornire i certificati richiesti;
  • Non è vero che devono essere cattolici praticanti.

 

Perchè tanta confusione sui testimoni?

A creare confusione e timore molte volte è un passaparola errato oppure le richieste di certi parroci, che preferiscono che i vostri testimoni siano battezzati e praticanti.

Quindi ci tengo a ridirvi che non è necessario essere battezzati per essere testimoni di nozze perchè nel matrimonio cattolico il vostro Parroco rappresenterà già la figura religiosa, mentre ai testimoni spetta il ruolo civile pubblico che si manifesta con la firma sul registro dei matrimoni subito dopo aver letto gli articoli del Codice Civile e le frasi per il matrimonio. Per questo motivo i vostri testimoni potrebbero anche essere divorziati, separati o in qualsiasi altro credo, ma non avranno un compito ecclesiastico.

Spero che questo articolo vi abbia aiutato a capire il ruolo di questa figura e gestire al meglio la scelta “testimoni”.

A presto!!

 

Fonti: Pinterest;

 

 

Leave a Reply